COLIN CHAPMAN E LA LOTUS - UNA LEGGENDA DELLA F.1

Nel 1958 Anthony Colin Bruce Chapman ha appena 30 anni ma al GP di Monaco debutta la sua prima F.1, é il modello "16" con un motore anteriore, un Climax non troppo potente e non in grado di rendere competitiva la vettura che comunque si segnala per il telaio validissimo. Il "genio" di Chapman si intuisce senza difficoltà: E' del 1960 la Lotus 18 a motore posteriore , se é merito di Cooper l'invenzione del motore posteriore, a Chapman va attribuita la capacità di avere sfruttato al meglio l'idea. Nel 1960 arriva la prima vittoria, con Stirling Moss alla guida di una Lotus-Climax del Team Walker.

Nel 1963 il primo titolo mondiale con Clark, che vincerà ancora nel 1965. Nel 1968 é la volta di G. Hill, prima vittoria del motore Ford Cosworth. Poi nel 1970 Rindt, morto a Monza prima della fine del campionato, nel 1972 un giovanissimo Fittipaldi ed infine nel 1978 Mario Andretti. L'ultima vittoria di una Lotus con Chapman vivente risale al GP Austria 1982 con il nostro Elio De Angelis.

la copertina de "Autosprint" n. 51 del 21/28 dicembre 1982, all'indomani della prematura scomparsa di Colin Champman, morto a soli 54 anni, come si può notare nel logo della Lotus ci sono le sue iniziali: Anthony Bruce Colin Chapman

 

 


clicca qui per entrare nella rassegna fotografica

Colin Chapman con Enzo Ferrari e John Cooper